Estensione Permessi L. 104 per emergenza Covid-19

Estensione Permessi L. 104 per emergenza Covid-19
Condividi

Il numero di giorni di permesso retribuito coperto da contribuzione figurativa di cui all’articolo 33, comma 3, della Legge 104/92 è incrementato di ulteriori complessive 12 giornate usufruibili nei mesi di marzo e aprile 2020. Gli ulteriori 12 giorni, si vanno ad aggiungere ai normali 3 giorni al mese, portando quindi il numero totale di permessi fruibili a 18 giornate da godere nei 2 mesi.

Video a cura del Caf Cisl Srl

Chi sono i soggetti interessati?

📣La lavoratrice madre o in alternativa il lavoratore padre anche adottivo di minore di età superiore a 3 anni con handicap in situazione di gravità

📣Colui che assiste parente o affine entro il terzo grado, convivente, con handicap in situazione di gravità

📣Al personale sanitario i permessi saranno riconosciuti compatibilmente con le esigenze relative all’emergenza Covid-19

Come si presenta la domanda?

📌Chi ha già un provvedimento di autorizzazione ai permessi, valida per marzo e aprile, non deve presentare una nuova domanda e può direttamente chiedere i giorni aggiuntivi

📌Chi non ha presentato la domanda di autorizzazione per usare i permessi o ne ha una non più valida, deve presentare domanda secondo l’iter “tradizionale”

📌I lavoratori dipendenti agricoli e quelli dello spettacolo a tempo determinato, per i quali è previsto il pagamento diretto dell’indennità da parte dell’Inps, devono presentare una nuova domanda -secondo le consuete modalità – solo se non è già stata presentata una richiesta per i mesi per cui è previsto l’incremento dei giorni da utilizzare

📌I dipendenti pubblici devono fare richiesta dei permessi 104 aggiuntivi alla propria amministrazione.

Per assistenza potete contattare il Patronato Inas al numero verde gratuito 800249307

Condividi