Dichiarazione IMU

Dichiarazione IMU
Condividi

I soggetti passivi devono presentare la dichiarazione ministeriale IMU entro il 31 dicembre dell’anno successivo a quello in cui il possesso degli immobili ha avuto inizio o sono interventute variazioni rilevanti ai fini della definizione dell’importo.

La dichiarazione IMU deve essere presentata nei seguenti casi:

– compravendita  o variazione del valore di aree fabbricabili;

– gli immobili per i quali il comune ha deliberato la riduzione dell’aliquota (ad esempio comodati genitori/figli; fabbricati locati a canone concordato, fabbricati inagibili; fabbricati di interesse storico artistico);

– i fabbricati assimilati all’abitazione principale;

– immobili che hanno perso/acquisito il diritto all’esenzione o all’esclusione dell’imposta;

– variazione delle caratteristiche degli immobili (es: valore del terreno agricolo che è diventato edificabile o viceversa; area fabbricabile su cui è stata ultimata la costruzione del fabbricato; area divenuta fabbricabile in seguito alla demolizione del fabbricato);

– costituzione/estinzione sugli immobili del diritto reale di abitazione spettante al coniuge superstite ai sensi dell’art. 540 del codice civile  se non indicato nella denuncia di  successione; riunione di usufrutto non dichiarata in catasto.

AREE FABBRICABILI

Deve essere presentata dichiarazione IMU per comunicare il valore venale in comune commercio utilizzato come base imponibile. Deve essere altresì dichiarata ogni successiva variazione del valore venale utilizzato per il calcolo dell’imposta.

CONIUGI SEPARATI CON ASSEGNAZIONE DELLA CASA CONIUGALE

Deve essere presentata dichiarazione IMU dall’ex coniuge assegnatario della casa coniugale. I coniugi che abbiano stabilito la residenza anagrafica in immobili diversi situati sul territorio comunale non possono beneficiare di due aliquote per abitazione principale e devono presentare la dichiarazione IMU indicando un solo immobile come abitazione principale di regola dove ha la residenza la famiglia).

Non occorre presentare la dichiarazione IMU:

– per acquisto o vendita di immobili avvenuti con rogiti di compravendita redatti dai notai.

– nei casi in cui sia stata presentata la dichiarazione di successione.quando gli elementi sono rilevabili direttamente dalla banca dati catastale.

La dichiarazione deve essere presentata al comune sede degli immobili oggetto di variazioni. E’ possibile anche spedirla con raccomandata senza ricevuta di ritorno o via PEC (posta certificata).


ALTRE RISORSE

Cos’è l’IMU imu

Condividi